Beppe Fiorello è il protagonista della fiction 'I fantasmi di Portopalo'.

La miniserie tratta dal libro di Giovanni Maria Bellu racconta l’omertà di un paese deciso a tacere davanti ad uno dei naufragi di migranti più tragici del Mediterraneo: segreto mantenuto per ben 5 anni.

Nella serie il 47enne veste i panni di Saro, un umile pescatore che recupera dalle acque gli oggetti di un giovane srilankese dell’età di sua figlia. L’evento lo porta a conoscenza dell’immane tragedia e di conseguenza a rompere l’omertà che lo circonda per denunciare gli eventi.

'La Sicilia non ha bisogno di eroi che vengano da fuori. Anche i siciliani possono essere eroici', ha commentato Beppe Fiorello a IoDonna parlando della serie tv.

La carriera dell’attore è costellata da parti forti e sempre integerrime, una scelta coscienziosa che ha spesso spinto Beppe verso il piccolo schermo.

'Sono sincero: devo tutto alla tv, anche il bel cinema che ho fatto. Ma una volta c’erano tanti pregiudizi. Sa quanti colleghi snob sparlavano della tv. Oggi fanno le lunghe serialità e dicono che sì, le loro fiction sono belle e colte. Solo quelle, però. Io sto facendo il percorso contrario, il cinema mi cerca più di prima. Ma chissà cosa farò tra dieci anni'.

LATEST NEWS