Flavio Parenti è stato scelto per interpretare 'Raffaello - il Principe delle arti - in 3D'.

Si tratta del quarto film di arte firmato da Sky in collaborazione con i Musei Vaticani, una produzione che la multinazionale di Rupert Murdoch ha deciso di realizzare basandosi sulla vita personale ed artistica del pittore urbinate.

Il lungometraggio ha durata di 90 minuti per raccontare le vicende del maestro, la cui ricostruzione è stata affidata a storici e storici dell’arte, per garantire una riproduzione fedele degli eventi raccontati.

Intervistato da Vanity Fair Parenti ha riflettuto sul percorso finora compiuto nella recitazione. 'Nelle carriere contano due cose: chi si somiglia si piglia, e botte di c**o. Almeno all’inizio. Poi, dopo, potrai scegliere'.

'Quando sarai un attore che vuol dire che sei un professionista: sai sempre bene la parte, arrivi in tempo, non bevi, non ti droghi', ha aggiunto.

Sul suo futuro conclude infine: 'Sono in un momento in cui ho voglia di cambiamento – è ciclico, anzi costante – e non so bene dove andare. Intanto da qualche settimana lavoro alla mia opera prima come regista. Non ho fretta, l’importante è che venga come dico io'.

LATEST NEWS