Ha superato la cinquantina Keanu Reeves, ma ancora continua a stupire Hollywood con le sue performance di alto livello. L’ultima è il seguito del film d’azione sul vendicatore solitario 'John Wick - Capitolo 2' che lo ha portato anche a Roma per alcuni ciak.

'Roma, bella Roma, fantastica', dice in italiano. 'Ho lavorato al fianco di Riccardo Scamarcio, Claudia Gerini e Franco Nero: abbiamo girato alle Terme di Caracalla, a Villa Borghese, nella città ancora addormentata, quando in strada vedi solo i piccioni. Ricordo un luogo bellissimo e tranquillo', ammette l’attore che dell’amore ha una visione zen.

'Credo che darlo (l’amore, ndr) e riceverlo sia il vero nutrimento delle nostre vite, non è così? Certo, nel tempo, le storie cambiano, si evolvono, prendono strade che non ti aspetti: senza amore, non c’è acqua che possa far crescere gli alberi nel tuo giardino. L’amore è importantissimo, ma è anche mutevole'.

Sul fronte personale tuttavia, è ancora lontano il punto di arrivo.

'Diciamo che, tra le 984 mila manifestazioni diverse che può avere l’amore, io ne ho conosciute alcune migliaia. Ma, alla fine, non sono sposato, non ho figli, quindi in una visione del mondo più tradizionale, forse io dell’amore proprio non so niente'.

LATEST NEWS