Harry Styles non sapeva nulla del suo personaggio nel film 'Dunkirk' prima di approdare al film.

Il 23enne ha fatto il suo debutto cinematografico nel film di Christopher Nolan, che racconta l’evacuazione di un esercito dalla Francia nel 1940, durante la Seconda Guerra Mondiale.

È stato solo dopo il provino che l’ex One Direction ha scoperto che il personaggio che avrebbe interpretato era quello del giovane soldato Alex.

'Abbiamo fatto il provino insieme, ero seduto da solo in una stanza fredda. Fionn (Whitehead, la sua co-star, ndr) arrivava da un set dove stava lavorando e c’era un’altra persona', ricorda sulla Press Association.

'Non sapevamo a quale ruolo eravamo candidati, né sapevamo quante parti erano libere'.

Styles ha già avuto modo di tessere le lodi di Nolan e del suo talento dietro la macchina da presa. La sua ammirazione per il regista è iniziata fin dal primo giorno di riprese, che per lui è stato una sorprendente novità.

Gli altri membri del cast, a differenza sua, conoscevano già Nolan. Cillian Murphy aveva già lavorato con lui nella trilogia 'Il cavaliere oscuro' così come in 'Inception', mentre Tom Hardy aveva preso parte a 'Il cavaliere oscuro-Il ritorno'.

A Murphy il nuovo progetto è piaciuto tantissimo e non ha esitato a prendere al volo la proposta di Nolan. 'È un privilegio, non puoi mai prevedere che tipo di film ha in mente o che cosa succederà, ma se lui chiama io sono felice di unirmi!'.

'La cosa bella di tornare a lavorare con lui è che si inizia a lavorare subito, ci si capisce con più facilità e c’è un livello di fiducia che spero anche Chris abbia in me', conclude.

LATEST NEWS