Carlo Conti è pronto per dare una scossa ai palinsesti.

Il conduttore vuole rispolverare La Corrida - Dilettanti allo sbaraglio, uno dei giochi più popolari della storia ideato dai fratelli Corrado e Riccardo Mantoni.

'Vorrei sperimentare qualcosa di vecchio. Mi piacerebbe fare con “La Corrida” un’operazione come quella che Fazio ha fatto con “Rischiatutto”. Nel 1968, 50 anni fa, il grande Corrado creò “La Corrida” sulla radio Rai. Io ancora me la ricordo: l’ascoltavo da bambino. Ora mi piacerebbe riportarla a casa in Rai. In tv ma, perché no, anche in radio. In fondo tra i format più venduti al mondo ci sono “Italia’s got talent” e “Tú sí que vales”: con confezione e ritmo diversi, ma “La Corrida” è un po’ la madre di tutti i “people talent show”. Dato che oggi ci piace etichettare tutto!', spiega Conti a TV Sorrisi e Canzoni.

Tra i primi appuntamenti della stagione condotti da Conti è in arrivo il tributo a Pavarotti presso l’Arena di Verona.

'Il 6 settembre c’è la serata “Ricordando Pavarotti” all’Arena di Verona. Un appuntamento bellissimo con Placido Domingo, José Carreras e tanti altri ospiti che hanno collaborato con il Maestro, per raccontare (a 10 anni dalla morte, ndr) aneddoti e curiosità della storia di quest’uomo che ci ha avvicinato alla lirica rendendola alla portata di tutti. Con Fazio ricorderemo il Sanremo del Maestro, mentre Zucchero ci racconterà la collaborazione dalla quale è nata “Miserere”'.

LATEST NEWS