Mira Sorvino è l’ultima delle star di Hollywood a puntare il dito contro Woody Allen per gli abusi sessuali nei confronti di sua figlia adottiva Dylan Farrow, che ha denunciato pubblicamente il comportamento ignobile del noto director.

La prima a puntare il dito contro Allen fu la sua ex Mia Farrow, negli anni Novanta, quando Dylan aveva appena sette anni: nel 2014 la stessa giovane ha rinnovato le accuse, tuttavia sempre negate dal regista di 'To Rome with Love'.

'Confesso che all’epoca in cui ho lavorato con Woody Allen ero un’attrice giovane ed ingenua', ha scritto la Sorvino sull’Huffington Post di ieri, rivolgendosi alla Farrow, ora 32enne. 'Ho preso il ritratto creato dai media sulle accuse di abusi contro tuo padre come il frutto di una battaglia per la tua custodia tra lui e tua madre, e non ho indagato a fondo nella questione, e di questo mi rammarico profondamente'.

La sua esperienza da attrice con Allen, tuttavia, è stata positiva.

'Ma questa non è una scusa per chiudere un occhio sulla tua storia, semplicemente perché io volevo che non fosse vera', ha continuato la 50enne.

Per il suo ruolo in 'La dea dell'amore', la Sorvino ha vinto un Oscar come Miglior attrice non protagonista nel 1996.

LATEST NEWS