Seal può tirare un sospiro di sollievo.

Il procuratore del distretto federale di Los Angeles ha archiviato il caso delle presunte molestie sessuali del cantante ai danni di una sua vicina di casa, l’attrice Tracey Birdsall.

La 54enne ha dichiarato poche settimane fa a TMZ di essere stata aggredita all’interno della cucina del musicista, dove si era recata per recuperare un frullatore datogli in prestito. Nella circostanza l’ex marito di Heidi Klum pare abbia tentato di baciare la donna, per poi denigrarla per via della canottiera e degli shorts che indossava. Seal inoltre le avrebbe toccato il seno, inducendo la Birdsall a urlare in cerca di aiuto.

In stato shock per quanto accaduto, la Birdsall avrebbe poi accettato di raggiungere Seal su un divano, su cui proseguirono le molestie.

Seal ha smentito con veemenza le accuse. Sul caso è stato comunque aperto un fascicolo a gennaio, ma a inizio settimana il giudice ha deciso di non proseguire con le indagini, ritenendo di fatto il cantante innocente.

Soltanto poche settimane fa, Seal aveva polemicamente commentato il discorso di Oprah Winfrey a supporto delle donne, postando una foto dell’attrice e conduttrice televisiva al fianco di Harvey Weinstein, accusato da decine e decine di donne di molestie e abusi sessuali.

Poco dopo, il musicista affermò come si stesse semplicemente riferendo all’ipocrisia regnante a Hollywood e come il suo non volesse essere un attacco nei confronti della Winfrey.

LATEST NEWS