Sharon Stone si è schierata al fianco di James Franco, recentemente finito nell’occhio del ciclone per delle presunte molestie sessuali ai danni di alcune colleghe e aspiranti attrici.

La diva hollywoodiana ha definito la co-star nel film 'The Disaster Aritst' come l’uomo più 'amabile, gentile e dolce' che abbia mai conosciuto, rifiutandosi di credere alle denunce delle cinque donne.

'Sono sconcertata per via di quello che sta succedendo a James Franco', ha dichiarato la Stone al podcast di Marc Maron.

A proposito della donna che ha accusato James di averla 'obbligata' ad avere un rapporto orale, Sharon ha commentato: 'Era la sua ragazza, perché ritiene offensivo se il suo ragazzo vuole fare del sesso con lei?'.

Dall’alto della sua lunga carriera nel mondo del cinema e dello spettacolo, Sharon - ferva sostenitrice del movimento #MeToo -, ha invitato le accusatrici a riflettere sulla differenza tra i molestatori sessuali e i corteggiatori.

'Se esci con un uomo, e lui ti porta a casa per una notte e a un certo punto ti prende la mano e la mette sul suo pene… non direi che si tratti di una molestia. Forse penserei di avere di fronte uno stupido che ci sta provando in maniera imbarazzante…', ha aggiunto la star di Basic Instict.

Alla domanda su come reagirebbe di fronte a delle sgradite avance, la neo 60enne ha risposto: 'Chiederei di non chiamarmi più perché forse quell’uomo è troppo stupido da frequentare'.

James si è sin da subito dichiarato innocente e, con un tweet, ha definito 'inaccurata' la versione dei fatti fornita dalle sue accusatrici.

LATEST NEWS