Gli attivisti di PETA (People for the Ethical Treatment of Animals) hanno esortato i produttori della serie televisiva Yellowstone con protagonista Kevin Costner, ad effettuare un’indagine interna in seguito alle voci secondo cui sul set alcune mucche sarebbero state 'mutilate' per una scena.

Gli animalisti hanno chiesto la sostituzione delle scene in cui sono presenti le carcasse animali, con delle scene ricreate attraverso l’utilizzo di specifici programmi di grafica.

Una fonte ha rivelato di aver visto sul set dei corpi in stato di decomposizione di varie mucche, con molte di loro decapitate e prive degli arti.

Un portavoce di PETA ha dichiarato: 'La fonte ci ha informato delle preoccupazioni di alcuni addetti ai lavori che si sono interrogati sul motivo per cui non fossero state portate delle finte mucche sul set. Inoltre, PETA è stata informata del fatto che la crew non avesse ricevuto alcuna informazione dei piani di portare i cadaveri degli animali sul set e che molti si sono lamentati perché il sangue e il fetore erano così cattivi che era quasi impossibile lavarlo via dai loro corpi'.

'L’industria dei macelli è violenta e crudele, e usare i corpi degli animali sottoposti a quella crudeltà per una serie televisiva non è solo irrispettoso, ma anche estremamente dispendioso', ha affermato Lisa Lange, vicepresidente senior di PETA. 'PETA chiede a Kevin Costner e ai produttori di Yellowstone di venire a conoscenza di come e da dove sono stati acquistati gli animali, di tagliare le macabre scene e di impegnarsi a utilizzare solo oggetti di scena e alternative meno crudeli in futuro'.

Kurt Patat, vicepresidente della Paramount Network, sostiene come le affermazioni di PETA siano false.

'Per la Paramount Network la sicurezza degli animali è un argomento serio e trattato con il massimo della professionalità. La produzione ha adottato tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza e il benessere degli animali sul set'.

'Tutti gli animali sono monitorati sul set da professionisti del settore. Siamo in contatto con PETA, che evidentemente ha ottenuto delle informazioni false, che abbiamo corretto: nessuna mucca è stata uccisa o mutilata per la scena in questione'.

LATEST NEWS