Cristiano Malgioglio non ama le etichette, ma se deve appiopparsene una preferisce sceglierla di persona.

Bollato dal critico Aldo Grasso come 'trash', l’ex gieffino ha recentemente dichiarato a Il Fatto Quotidiano che il suo look è in realtà Camp (manierato e artificioso, ndr), ma soprattutto uno stile ricercato e creato ad-hoc per la sua personalità, che negli anni ha riscosso un notevole successo.

'I critici parlano male di tutto, fanno il loro lavoro. Ho rispetto per Aldo Grasso che in passato mi ha attaccato definendomi trash, io in realtà sono camp. Gli ho dedicato una canzone dal titolo “Grasso che cola”, spero di cantarla in puntata per dedicargliela. Ci uscirei volentieri a cena, passerebbe con me una serata straordinaria lo farei molto ridere', racconta Cristiano Malgioglio al quotidiano.

Noto per le sue mise teatrali, il cantante ha raccontato alla testata come la sua evoluzione sia iniziata in tenera età e spesso criticata, ma non per questo abbandonata.

'Il trasformismo nella mia vita è stato essenziale, da ragazzino mi vestivo da Carmen Miranda. Osavo e continuo a osare, fregandome di chi mi dice che sono una macchietta e dividendo la figura del cantante da quella del personaggio televisivo'.

LATEST NEWS