Per Jason Momoa recitare ne 'Il Trono di Spade' è state un’arma a doppio taglio.

Vestendo i panni del re guerriero Khal Drogo l’attore hawaiano ha conquistato legioni di fan, ma durante la sua permanenza nella serie tv ha parlato principalmente in una lingua inventata. Di conseguenza, quando il personaggio del 39enne è stato ucciso alla fine della prima stagione, Momoa ha faticato moltissimo per ottenere altri ruoli.

'Conclusa la mia parte ne “Il Trono di Spade” non ho ricevuto quasi nessuna offerta di lavoro', ha dichiarato Jason Momoa a Graham Norton.

'D’altra parte Khal Drogo, il mio personaggio nella serie, non parla inglese, non è divertente e fa solo del male alle persone. Ho interpretato bene quel personaggio, ma conclusa la parte molti pensavano che non parlassi in inglese'.

Dimenticato il passato, Jason è protagonista di 'Aquaman' uno degli ultimi successi targati DC Comics e prodotto dalla Warner Bros, che ha promesso di guardare sul grande schermo solo quando potrà mostrarlo anche alle figlie Lola Iolani e Nakoa-Wolf, avute con la collega attrice Lisa Bonet.

'Le mie figlie sono state sul set per tutte le riprese e mi hanno fatto promettere che non avrei guardato il film finché non avremmo potuto vederlo insieme. Voglio sedermi e condividere le mie emozioni con loro nei panni di supereroe. In generale non possono guardare le cose che faccio!'.

LATEST NEWS