Se si tratta di film da premio Oscar, Charlie Hunnam è al cento percento pro Netflix. Al contrario del director Steven Spielberg, che indignato dalla decisione dell’Academy di premiare i film creati per i servizi di streaming online, ha persino lanciato una campagna, trovando il sostegno di tanti altri attori famosi, tra cui Kathy Bates e Kevin Costner.

Le polemiche sono nate per via dell’acclamato film di Alfonso Cuaron 'Roma', per l’appunto creato per la piattaforma di serie e cinema a pagamento fondata da Reed Hastings.

'Secondo me questi film devono essere inclusi, perché secondo la mia esperienza, l’ambizione e il lavoro che stanno dietro alla loro creazione non sono diversi', dice Hunnam a Press Association. 'Ma capisco anche che la gente possa avere un grande interesse nel mantenere lo status quotidiana, se si trova dall’altra parte del dibattito'.

L’affascinante 38enne è appena sbarcato sulla piattaforma con il thriller 'Triple Frontier', dove condivide il set con Ben Affleck, Oscar Isaac, Garrett Hedlund e Pedro Pascal.

'Credo che sia paura', continua. 'Quando ti ritrovi in un’industria tanto competitiva c'è da considerare anche l’aspetto della paura. Ma credo si tratti comunque di una paura infondata'.

'Roma' ha vinto 3 Oscar e 2 Golden Globe, tra gli altri award.

LATEST NEWS