La leggenda dei Queen, Brian May, non ha percepito nessun introito dalla realizzazione di 'Bohemian Rhapsody', film-tributo a Freddy Mercury e alla storica band.

La pellicola è valsa un Oscar come Migliore Attore al protagonista Rami Malek e, ad oggi, risulta essere tra i prodotti più di successo della storia del cinema, con incassi superiori ai 900 milioni di dollari.

Ma, di quella fortuna, May e l’ex compagno di band Roger Taylor non hanno raccolto nemmeno le briciole.

A rivelarlo è stato lo stesso chitarrista durante il programma The Zoe Ball Breakfast Show, su BBC 2: 'L’altro giorno ho letto su un giornale che con questo film ci saremmo arricchiti e mi sono fatto una grossa risata. Se solo la gente sapesse la verità... Qualche giorno fa ci siamo visti con un contabile, la verità è che ancora dobbiamo vedere un centesimo'.

Brian ha poi aggiunto: 'Non è ridicolo? Quanto successo deve avere un film per iniziare a vedere dei guadagni? Nonostante tutto siamo molto felici che lì fuori ci sia questo film'.

Secondo Rudi Dolezal, che ha diretto vari video dei Queen, è già in lavorazione un sequel. La nuova pellicola dovrebbe ruotare attorno al periodo che va dalla reunion del gruppo, avvenuta sul palco del Live Aid nel 1985, alla morte di Freddy, nel 1991.

LATEST NEWS