I nuovi palinsesti presentati dalla Rai hanno sconvolto i piani di numerose celebrità dello spettacolo, fra cui Beppe Fiorello.

Dalla prossima stagione il fratello del celebre Rosario era atteso in tv con 'Tutto il mondo è paese', la nuova fiction su Riace che lo vede protagonista, e che ora non verrà più mandata in onda.

'Rispetto la decisione della Rai che insieme a me ha creduto nel progetto, spero che si tratti di una sospensione temporanea, sarebbe un paradosso produrre e non mandare in onda', rivela Beppe Fiorello a Adnkronos.

'Voglio convincermi - ribadisce l’attore - che questa sia soltanto una sospensione, non un blocco, non c’è ancora una collocazione in palinsesto ma questo non vuol dire che sulla fiction sia stata messa sopra una pietra tombale. Sono convinto inoltre che il film tornerà ad essere presto un fiore all’occhiello del servizio pubblico'.

'Tutto il mondo è paese' racconta la storia di Riace: una terra che ha aperto le porte all’accoglienza dei migranti grazie all’ex sindaco del paese calabrese Mimmo Lucano.

Secondo il report de Il fatto Quotidiano, dietro all’inaspettato blocco l’attore vede lo zampino di un noto partito politico: la Lega.

'Non si deve temere il racconto popolare - sottolinea Beppe Fiorello - non si può tacere di fronte a un fatto realmente accaduto, esiste e va raccontata come sono state raccontate migliaia di altre storie scomode e meno scomode'.

LATEST NEWS