La relazione con il senatore ed ex candidato alle primarie dei Democratici Cory Booker ha stravolto la vita di Rosario Dawson.

L’attrice non aveva mai frequentato un politico, e di colpo si è ritrovata coinvolta in grandi dibattiti soprattutto dopo l’esposizione mediatica del compagno, che ha ricevuto persino delle minacce di morte.

'Ero stata a delle cene di corrispondenza estera sin dai tempi di Bush presidente, ma non avevo mai mandato dei baci a un candidato a un dibattito - ha dichiarato a WENN -. È stata una cosa nuova. Sono grata per tutti gli anni in cui ho parlato ai votanti e ai non votanti, ma aver avuto la possibilità di vedere la politica da una prospettiva diversa mi ha aperto gli occhi'.

'Non avevo mai provato la severità che si accompagna alla politica. Gli standard che i politici seguono sono molto molto diversi ed è vero che c’è un grande livello di tossicità che proviene dai troll e dalla gente che incontri. Lui ha ricevuto una bomba nel suo ufficio', ha rivelato la star. 'È stato certamente un aspetto di questa relazione con cui ho imparato a convivere. Non mi innamoro di un uomo solo per i suoi modi cavallereschi. Devo considerare che ho una figlia e una famiglia, e valutare se tutti vogliamo intraprendere questo percorso'.

Nonostante i rischi del caso, Rosario è felice di proseguire la relazione con Booker.

'Lui è l’amore della mia vita e siamo cresciuti molto insieme. Siamo consapevoli del modo in cui vogliamo essere amati e sostenuti, nonostante sia stato un anno difficile per entrambi per via di tutta la campagna elettorale, con i miei impegni lavorativi di mezzo, con mia figlia e con mio padre, a cui è stato diagnosticato un cancro al pancreas'.

Booker ha rinunciato alla corsa verso la Casa Bianca la scorsa settimana, non avendo trovato fondi a sufficienza per finanziare la campagna elettorale.

LATEST NEWS